2 Marzo 2021

3 scomode verità sul creare il lavoro dei tuoi sogni

Per molte donne cambiare vita corrisponde al creare il lavoro dei propri sogni e come dargli torto?

La qualità della nostra vita è, spesso, un riflesso della qualità del lavoro che facciamo tutti i giorni.

Per questo, sogniamo di creare un lavoro tutto nostro, che ci permetta di fare quello che ci piace ed essere pagate bene per farlo.

Cerchiamo un po’ fra le nostre passioni e i nostri talenti (qualcuna cerca per anni), troviamo su quale (o quali) puntare e … ci ritroviamo nelle sabbie mobili!

Perché è così difficile capire e creare il lavoro dei tuoi sogni?

Perché, senza rendertene conto, nutri delle aspettative che ti portano fuori strada e ti impediscono di prepararti alle difficoltà che incontrerai.

Ci sono delle “verità” sul creare un lavoro che pochi (o nessuno) ti dice prima, sono delle verità scomode, ma non è meglio conoscerle prima di mettersi al “lavoro”?

Alcune delle scomode verità che sto per scrivere ti sembreranno banali, ma è questo che le rende pericolose: sono talmente ovvie che non ne teniamo conto.

Le 3 scomode verità sul creare il lavoro dei tuoi sogni sono:

Per creare il lavoro dei tuoi sogni ci vuole tempo!

Quanto tempo? Dipende dal tipo di lavoro, dalle condizioni di partenza, dal mercato nel quale hai deciso di muoverti, dalla tua preparazione/conoscenza, e da un altro miliardo e mezzo di fattori.

Comunque, ci vuol tempo!

Molte delle persone che mi scrivono, sotto sotto, pensano che le cose funzionino così:

1. Ho un lavoro da dipendente che non mi piace più (o non mi è mai piaciuto!).

2. Ho tantissime passioni e conoscenze alternative sulle quali voglio costruire un lavoro.

3. Mi arrovello un po’ per capire come trovare il giusto mix fra le fantatrilioni di cose che amo fare.

4. “Ok! Ho deciso che il mio nuovo lavoro sarà…”

5. Sbam! Prima porta in faccia! “Ho scritto un post su instagram, ho pubblicizzato la mia nuova attività per qualche mese (o anche meno!), ma non mi si è filato nessuno, o quasi”.

6. La crisi. “Sono proprio sicura che questo sia il lavoro dei miei sogni?” L’amletica domanda inizia a roderti, da dentro, tutte le sicurezze con cui sei partita.

7. Molli tutto e ricominci a cercare fra le tue passioni, oppure molli tutto e basta perché ti servono i soldi per vivere.

Purtroppo molte donne si fermano al punto 3 e non arriveranno mai neanche a provarci a costruire il lavoro dei sogni.

Perché continuano a chiedersi quale lavoro le farà guadagnare rapidamente e questo lavoro non esiste!

Lo so, è veramente una brutta e scomoda verità, ma se stai cercando un lavoro che ti faccia passare da dipendente scontenta a lavoratrice autonoma felice, in poco tempo…sappi che non lo troverai mai!

L’unico lavoro in cui inizi a guadagnare da subito (o da fine mese) è quello da dipendente!

Se non puoi mettere in conto o trovare il modo di conciliare con le tue esigenze, il fatto che per iniziare a guadagnare con un lavoro autonomo, ci vuole tempo, allora è meglio che ti metti l’anima in pace.

Se parti dal “vendibile” il fallimento è assicurato

Sembra contro intuitivo, ma è proprio così!

Se decidi di creare il lavoro dei tuoi sogni basandoti su quanto reputi che sia vendibile, ti stai cacciando nei guai.

È vero che lavoriamo in un libero mercato, per cui, se decidi di offrire un servizio o un oggetto, deve anche esserci una richiesta, altrimenti addio guadagno!

Ma viviamo in un mondo (anche in un mercato) talmente in movimento che è difficile prevedere come si evolverà.

Qualche anno fa, avrei fatto carte false per creare un lavoro su una mia passione che mi accompagna da sempre: la lettura!

Chi mi pagherebbe per leggere libri? Mi chiedevo.

A parte essere assunta dalla c.i.a. (o altri organi di controllo) o leggere per anziane signore, non vedevo nessuna possibilità di guadagno.

La mia passione non era vendibile!

Eppure oggi ci sono corsi di libroterapia, consulenze di libroterapia e persone che guadagnano proprio leggendo molto e creando percorsi di lettura per altri.

Avere una passione non basta

Se, come me, sei una multipotenziale e una persona creativa, di passioni ne hai e ne hai avute a bizzeffe.

Ma non basta essere appassionate di una cosa per costruirci sopra un lavoro, serve molto di più.

Serve una chiara e indistruttibile visione, quello che io chiamo un sogno.

Le passioni vanno e vengono, alcune durano di più, altre di meno, ma un sogno ti dà il tormento finché non inizi a concretizzarlo.

Il sogno, il tuo sogno, ti dice che tipo di vita vuoi vivere, quali sono i tuoi valori bussola, cosa ti fa sentire realizzata (indipendentemente dal guadagno!).

Quando la visione del tuo sogno è limpida, niente ti ferma e sei disposta ad andare sempre avanti.

Se sai dove sei chiamata ad andare, trovi il modo di andarci senza morire di fame strada facendo.

Trovi il modo di superare gli ostacoli, le frustrazioni, le paure e tutte le difficoltà che sicuramente incontrerai.

Non siamo noi che realizziamo i nostri sogni, ma sono loro che realizzano noi.

Cosa fa la differenza fra chi costruisce il lavoro dei propri sogni partendo da una passione e chi lo fa partendo da una visione interiore?

Le difficoltà fermeranno la prima persona, renderanno forte la seconda!

Se non sai qual è il tuo sogno, leggi questo post e questo post.

Hai mai riflettuto su una di queste 3 verità? Su quale di queste sei inciampata? Scrivimelo nei commenti!

 

Altre storie da leggere

Mancanza di focus, inconcludenza e procrastinazione

Mancanza di focus, inconcludenza e procrastinazione

Mancanza di focus, inconcludenza e procrastinazione sembrano essere le problematiche più sentite da chi mi segue. Le persone creative, e se mi stai leggendo lo sei, soffrono molto di inazione o poca azione. Nella loro testa hanno mille fantasie, idee e sogni ma poi si perdono, cambiano strada, si...

La mia miracle morning routine

La mia miracle morning routine

Sull’onda del successo del libro di Hal Helrod The miracle morning è tutto un fiorire di post, di video, di libri che ci insegnano come rendere il nostro mattino un “mattino miracoloso” e non poteva mancare la mia miracle morning routine. Piccola recensione di un libro piccolo (di successo)...

come capire il proprio scopo nella vita

Come capire il proprio scopo nella vita

Conosco moltissime persone che stanno girando a vuoto o sono bloccate da anni perché non riescono a capire il proprio scopo nella vita. Questo video è la mia mano tesa verso questi cercatori, è un video particolare, diverso, speciale perché è speciale chi cerca di scoprire il proprio scopo...