18 Marzo 2020

Meditazione del mattino (10 minuti)

Vorresti iniziare la giornata con una meditazione del mattino, ma non fai parte del club “mi alzo alle 5 del mattino” per meditare?

C’è qualcuno che ha trovato un rimedio, anzi una cura…la cura dei 10 minuti.

Ho appena finito di leggere un libricino piccolo, ma molto sostanzioso, dal titolo La cura dei 10 minuti di Owen O’Kane, medico e psicoterapeuta irlandese con anni di esperienza nei reparti di cure palliative.

Questo medico ha elaborato un metodo semplice e veloce, perfetto per la vita frenetica che contraddistingue la nostra epoca, basato sui principi della mindfulness, della terapia cognitivo-comportamentale (TCC), della desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari (EMDR) e delle terapie interpersonali focalizzate sulla compassione. 

Questo libro mi ha stupita e meravigliata positivamente perché temevo fosse il classico libro: la tecnica miracolosa che ti salverà la vita.

Invece è un libro prezioso perché, pur spiegando in modo semplice, i principi scientifici su cui si basa l’efficacia della meditazione del mattino che viene proposta, è un libro ricco di spunti di riflessione e al contempo molto pratico.

Ti consiglio di leggerlo, ma intanto ti racconto su cosa si basa questa meditazione da fare, ossia, questa cura dei 10 minuti.

Per l’autore si tratta di un vero e proprio training mentale, che se praticato ogni giorno, ti aiuta a vivere appieno, con maggiore consapevolezza e appagamento.

Lo scopo di questi esercizi di meditazione è quello di calmare la mente, aiutarti a vivere nel presente e raggiungere uno stato zen, che l’autore definisce come un approccio alla vita che si focalizza sulla creatività e semplicità. Inoltre dona massima concentrazione, insieme a relax e pace interiore.

Una tematica molto importante che tratta l’autore è quella del “prendersi cura della propria mente”, come facciamo come tutte le altre parti del nostro corpo.

L’allenamento proposto nella cura dei 10 minuti è un vero e proprio work out per la nostra mente, ed è basato sui principi della mindullness: compassione, accettazione e autenticità.

Ed è diviso in 7 passi:

1. Fermarsi.

2. Analizzare.

3. Raggiungere l’oasi di pace.

4. Respirare consapevolmente.

5. Osservare i pensieri.

6. Essere consapevoli.

7. Essere autentici

Ad ogni passo corrispondono 1 o più minuti della meditazione.

La cosa che ho trovato più difficile è fare questa meditazione cercando di ricordarsi tutti i passaggi, quindi, ho creato per me un file audio con la mia voce che mi guida in tutto il processo, così da potermi concentrare solo su questo.

Ho approfondito ogni passo di questa meditazione nel video di oggi.

Pratico questa meditazione del mattino da una settimana, e già ne vedo i benefici. Così ho pensato di condividerla con le persone fantastiche che mi seguono!

Sei pronta alla meditazione del mattino (ma che puoi fare anche la sera o quando ne senti il bisogno), l’importante è farla tutti i giorni?

Altre storie da leggere

Come creare una visione del tuo futuro

Come creare una visione del tuo futuro

Prendere in mano la propria vita è così difficile? Inizia a farlo chiudendo gli occhi.   Questo articolo è il secondo della mini serie dedicata alla domanda: non so quale strada prendere, miglioramento personale e scrittura. Nel post della scorsa settimana, abbiamo visto come il journaling, ossia la scrittura...

3 segreti (che tutti conoscono) per coltivare la felicità

3 segreti (che tutti conoscono) per coltivare la felicità

Te la ricordi la canzone Felicità di Albano e Romina? Se stai storcendo il naso, sono d’accordo con te sul fatto che non sia il punto più alto toccato dalla musica italiana, ma contiene una grande verità. Pensiamo sempre che la felicità sia una meta difficile da raggiungere, che...

come smettere di essere inconcludente

10 cose da non fare se vuoi smettere di essere inconcludente

Sei una persona inconcludente? Ecco 10 cose che non devi assolutamente fare se vuoi smettere di esserlo. 1. Fare leva sul dovere. Generalmente, la prima cosa che facciamo quando ci rendiamo conto che stiamo per lasciare qualcosa a metà è costringerci a continuare, facendo leva sul senso del dovere....