4 febbraio 2018

Tre buoni motivi per imparare a dire: “grazie!”

La routine giornaliera della gratitudine che mi sta cambiando la vita

Ho iniziato a sentir parlare della pratica della gratitudine un bel po’ di anni fa quando scoppiò la moda di The Secret e della legge dell’Attrazione. Da buona curiosa e amante delle scoperte mi documentai con articoli e libri, cercando di superare lo scetticismo che tutto questo movimento mi suscitava. I miei primi approcci con la  gratitudine sono stati disastrosi perché, pur piacendomi l’idea di essere grata, mi sentivo molto cretina a ringraziare per ogni fesseria. Dopo un po’ ho lasciato perdere.

L’anno scorso, durante un periodo molto doloroso e difficile, il mio naturale ottimismo e amore per la vita si stavano spegnendo e così ho pensato alla gratitudine. Ho iniziato a praticarla con costanza, ogni giorno, e la mia vita è davvero cambiata!

Dopo sole poche settimane di questa pratica il mio umore era migliorato: ero allegra, spesso felice senza nessun motivo preciso. Non avevo più quel brutto peso sul petto che mi impediva di sorridere alla vita. Delle situazioni che sembravano impossibili da risolversi si sono sciolte come la neve al sole, ma soprattutto ho iniziato a provare una grandissima gioia per la vita.

Ancora oggi pratico la gratitudine tutti i giorni (nessuno escluso) e ho creato una piccola routine giornaliera alla quale attenermi:

1. Tutte le mattine mi prendo pochi minuti per scrivere su un quaderno 10 cose per cui sono grata ed il motivo per cui lo sono.

Ad esempio:

  • 1. Sono grata per il mio compagno perché mi ama e mi sostiene.
  • 2. Sono grata per i tramonti perché guardarli mi riempie il cuore di serenità.

Dopo aver compilato questo elenco rileggo ogni voce, cercando di concentrarmi sulla gratitudine che provo, e dico GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE al termine di ogni punto.

Inizialmente mi sentivo veramente scema nel fare questa cosa, ma dopo un po’ di pratica ho iniziato a non vedere l’ora di farla. Rendermi conto di quanti regali ricevo fa sembrare Natale ogni giorno! Posso assicurarti che di scetticismo ne ho da vendere e ne ho riversato parecchio sulla pratica della gratitudine perché mi sembrava semplicistica e banale, ma mi sta insegnando che ero io una persona banale perché davo per scontato quello che scontato non è.

Se sentirti grata perché i tuoi occhi funzionano e ti permettono di vedere ti sembra stupido (a me lo sembrava!), ti assicuro che è molto più stupido passare le giornate a lamentarti per qualche cosa che non hai invece che essere felice di quello che già hai. Se vuoi sentirti ricca ti basta iniziare a gioire di tutte le ricchezze che sono nella tua vita!

2. Tutte le sere, prima di addormentarmi ripenso al momento più bello della giornata appena trascorsa e ringrazio per averlo vissuto.

Ci sono giorni in cui ho l’imbarazzo della scelta e giorni in cui è un pochino più difficile ma non c’è sera in cui non trovi qualcosa per cui dire grazie.

Questa abitudine serale porterà due enormi benefici nella tua vita:

– ti addormenterai con il cuore in pace e questa sensazione la ritroverai ad aspettarti il mattino seguente.

– sapere che la sera ringrazierai per il momento più bello della giornata ti mette nella condizione di essere attenta alla bellezza, di diventare una cacciatrice di “momenti wow” e saperli apprezzare proprio mentre li stai vivendo.

3. Ho preso questo decisione: ogni volta che mi scopro a lamentarmi di qualcosa o a criticare qualcuno, mi fermo e penso: “Ma devo ammettere che sono davvero grata per….” e mi rimetto sulla buona strada.

Usare questo accorgimento ti aiuterà a sgonfiare il sacco di lamentele che ti trascini dietro (il traffico, il lavoro, le cose da fare, le persone che ti circondano, le cose che non vanno come vorresti, ecc.) e a creare uno stato d’animo decisamente migliore per trovare delle soluzioni.

Essere costantemente grata per quello che hai (e per quello che sei) ti metterà nella condizione di stare bene indipendentemente da quello che ti accade e di fare spazio a tutti i nuovi doni che la vita vuole farti.

 

Pronta per iniziare a praticare la gratitudine?

 

Altre storie da leggere

Come ridurre lo stress

Come ridurre lo stress senza stressarti

Lo stress sembra essere la causa di molti disturbi fisici e psico emotivi (irritabilità, confusione, iperattività, apatia, tristezza, somatizzazioni fisiche come emicranie, insonnia, battito cardi...

Io e la Paura

Ho paura!

Io e la Paura Avevo deciso (nel mio labilissimo piano editoriale) di dedicare questo post alla presentazione delle tazze, magliette e shopper dell’Arte di Fiorire, ma oggi pomeriggio una pers...

fiori di bach per vivere il presente

Il presente è un dono

Dicembre è il mese delle luci, degli addobbi, di Babbo Natale e dei regali. Passeremo molto del nostro tempo a comprarne e a scartarne, ma qual è il vero regalo che ognuno di noi ha già ricevuto? ...

La creatività può cambiarti la vita

La creatività può cambiarti la vita

(CLICCA SULL’IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO)   La creatività è un po’ come gli unicorni rosa tutti ne parlano (anche a sproposito) ma pochi sanno veramente cosa sia e questo genera una ta...