18 Novembre 2020

Cambiare vita e le trappole della crescita personale

Vuoi cambiare vita e non sai da dove iniziare?

O sei una di quelle persone che ha provato tantissime volte a cambiare vita ma, non c’è riuscita?

Io appartenevo a questa seconda categoria: le ho provate tante, ho letto montagne di libri di crescita personale, frequentato corsi, sperimentato tecniche e metodologie. I risultati erano scarsi o non continuativi nel tempo.

Per un po’ stavo bene, mi entusiasmavo convinta di aver trovato il sacro graal, ma nel giro di poche settimane tornavo al punto di partenza.

In un certo senso ero diventata una drogata di crescita personale.

Che male c’è nel voler cambiare vita? Che male c’è nel desiderio di miglioramento continuo e nell’affidarsi a chi ne sa più di noi?

In teoria niente! Penso sia un ottimo proposito, ma nasconde delle insidie e vedo caderci molte persone che seguono L’Arte di Fiorire.

Da cosa riconosci di essere caduta in una trappola della crescita personale

– Compri libri e corsi per cambiare vita, come se non ci fosse un domani, ma non li termini.

– Compri libri e corsi di crescita personale ma non passi mai dalla teoria ai fatti. Sai cosa dovresti fare (sei espertissima) ma poi non fai nulla (o poco) di concreto per vivere questa conoscenza nella tua vita di tutti i giorni.

– Nonostante tu abbia frequentato seminari, webinar o corsi su come cambiare vita, la tua vita non è cambiata per niente, ma senti che il prossimo corso sarà quello giusto.

– Tutto questo sapere ma non fare, comprare ma non cambiare, ti fa sentire inconcludente e inadeguata. Senti di essere tu quella sbagliata.

– Stai usando la crescita personale per anestetizzarti. Stai bene e sei entusiasta i giorni successivi all’acquisto o alla partecipazione di un corso (o la lettura di un libro), ma poi arriva la fase down e senti il bisogno di ricominciare con un nuovo corso.

Ti ritrovi in questi “sintomi”? Io qualche anno fa ce li avevo tutti!

Ero entrata in questo loop apparentemente innocuo ma che mi toglieva tantissime energie e mi confondeva le idee.

Finché non mi sono resa conto che il mio desiderio di cambiare vita mi aveva fatto inciampare nelle trappole delle crescita personale.

Le trappole del desiderio di cambiare vita e della crescita personale

– Scambiare la crescita personale con la ricerca della migliore performance o il raggiungimento di obiettivi.

Svegliarsi alla mattina presto per essere più produttivi.

Scrivere un diario per realizzare i propri obiettivi.

Meditare per ridurre lo stress e essere più focalizzata.

La crescita personale ci fa credere che dobbiamo essere sempre al massimo, che lo scopo della nostra vita si riassume nel raggiungimento dei nostri obiettivi.

Migliorare la propria posizione lavorativa, guadagnare di più, comprare una casa più grande, ecc, sono tutti obiettivi sacrosanti ma non c’entrano nulla con la crescita personale.

La crescita personale dovrebbe avere come unico scopo quello di essere consapevole di chi sei e esserlo il più possibile.

Il mito del miglioramento continuo mi lascia perplessa, perché crea in noi uno stato di tensione e la sensazione che ci manchi sempre qualcosa per andare bene.

– Scambiare le tecniche per la magica bacchetta della crescita personale

Meditazione, costellazioni familiare, scrittura, coaching di tutti i tipi e gusti, mindfulness, yoga, letture dei tarocchi e chi più ne ha più ne metta!

Queste sono tutte tecniche che hanno (o dovrebbero avere) lo scopo di aiutarti a raggiungere la consapevolezza di te stessa.

Immaginali come un’automobile per raggiungere la meta (la consapevolezza).

Noi scambiamo l’auto con la meta, e questa è una trappola molto insidiosa.

Ognuno di noi preferirà una macchina piuttosto che un’altra in base al proprio modo di essere, ma attenzione a non confonderla con lo scopo della nostra ricerca.

Questo equivoco ti porta a cambiare macchina (cioè strumento di crescita personale) come se stessi cambiando la biancheria di casa.

Ti godi per un po’ l’entusiasmo di avere una macchina nuova, ma prima ancora di averne esplorato tutte le potenzialità, scendi e ne prendi un’altra.

Crescita personale non è passare da una tecnica all’altra.

– Non essere consapevole e non accettare quello che sei (e che hai)

C’è un solo modo per cambiare la tua vita: capire chi sei e accettare tutte le parti di te.

Non c’è niente da migliorare, non sei sbagliata e non sei difettata, anche se l’industria della crescita personale vuole fartelo credere.

Sapere chi realmente sei, questo è l’unico strumento in grado di farti cambiare la tua vita.

Perché quanto ti conosci, quando ti ami e ti accetti profondamente, sei in una posizione di potere e i cambiamenti avvengono come naturale conseguenza del tuo essere.

La crescita personale dovrebbe essere una fioritura personale, uno sbocciare seguendo la propria natura.

Per questo amo tanto la creatività perché è uno strumento di auto conoscenza, è uno specchio.

Usare la creatività significa scoprire chi sei tu e cosa va bene per te, non per il guru o la tecnica di turno.

E allora, come puoi cambiare la tua vita?

La crescita personale è da buttare via?

Assolutamente no!

Ma non dimenticare che:

1. La bacchetta magica è nascosta fra i tuoi talenti, non ce l’ha chi fa crescita personale di mestiere.

Per me, aiutare le persone nel loro percorso, significa incoraggiarle a credere in se stesse e nelle proprie risorse.

Ricordare loro che la vera magia è capire chi sono e darsi il permesso di esserlo.

2. Cambiare vita vuol dire sacrificarsi.

So che è un concetto poco sexy ma sono assolutamente convinta che sia così.

Inutile continuare a comprare corsi di crescita personale o scaricarsi pdf gratuiti se non sei disposta a trovare tempo e energie per metterli in pratica.

Se ti ripeti: non ho tempo!

Lo farò quando avrò tempo!

Lo farò quando …(aggiungi quello che vuoi ai puntini).

Non fa per me!

Non sono capace!

Sono solo modi diversi di dire la stessa cosa: non voglio impegnarmi!

Trovare tempo per lavorare su te stessa richiede il sacrificio di qualche altra cosa.

Provare anche se non riesci, anche se non sempre è facile questo ti farà cambiare vita.

3. Smettila di cercare o aspettare altro, piuttosto impegnati!

Basta aspettare le condizioni perfette, la tecnica miracolosa o l’esperto di turno.

Farlo in modo compulsivo aumenta solo la tua confusione e ti tiene ferma lì dove sei.

Sei vuoi cambiare vita, impegnati con te stessa.

Promettiti che ci sarai, che sarai presente, che agirai anche partendo dalle piccole cose e soprattutto rispetta l’impegno preso.

Il grande segreto per cambiare la tua vita è uno solo e si chiama: COSTANZA.

Inizia subito!

Scrivi nei commenti qual è primo (piccolo) passo che ti impegni a fare per cambiare la tua vita.

Altre storie da leggere

Come meditare disegnando

Come meditare disegnando

Pensi che la meditazione sia roba solo per asceti che si svegliano all’alba? Se non riesci a meditare o pensi che non faccia per te, oggi ti parlo di come meditare disegnando (anche se non sai disegnare!) Cos’è la meditazione? La meditazione è una pratica che consente di diventare...

Avere un sogno nella vita: perché è importante?

Avere un sogno nella vita: perché è importante?

Ti sei mai fatta questa domanda: perché è importante avere un sogno? Per te perché è importante avere un sogno? Qual è la posta in gioco per te? Conoscere la risposta a questa domanda è fondamentale, perché realizzare il proprio sogno non è sempre una passeggiata di salute: ci...

Come superare un momento di sconforto

Come superare un momento di sconforto

Come superare un momento di sconforto? Come sopravvivere a un momento difficile? A quanto pare, questo periodo storico sta mettendo tutti noi a dura prova. È difficile mantenere il buon umore o sorridere quando ti trovi in mezzo a una pandemia. Nessuno di noi poteva prevederlo, tanto meno prepararsi...